IIa Scuola di Analitica delle Sostanze Grasse “Esame critico dei metodi ufficiali di analisi delle sostanze grasse” Seconda giornata: Analisi della frazione sterolica Metodo ISO 12228-1, 2 (COI COI/T.20/Doc. no.26) Prima Circolare – Marzo 2024

Nel 1977 la Società Italiana per lo Studio delle Sostanze Grasse organizzò a Pescara, in collaborazione con l’Istituto Sperimentale per la Elaiotecnica, “la Scuola di Analitica delle Sostanze Grasse”, con lo scopo di fornire un utile aggiornamento per chi era già esperto dell’argomento e di formazione per chi si stava affacciando a questo complesso mondo.

Da allora, ovviamente, moltissime cose sono cambiate nella analitica delle Sostanze Grasse,  e purtroppo spesso i metodi analitici ufficiali presentano difficoltà di interpretazione univoca dei testi, che in un sistema di qualità possono essere risolte facendo ricorso alle procedure di dettaglio ai metodi, il che non facilita il dialogo tra i diversi attori del comparto

La Società Italiana per lo Studio delle Sostanze Grasse, cogliendo anche le sollecitazioni di molti operatori del settore, ha ritenuto opportuno riproporre l’esperienza della Scuola, organizzata in una serie di singole giornate, ognuna dedicata ad uno specifico argomento.

La prima giornata, dedicata alla determinazione analitica di MOSH & MOAH, ha registrato un ottimo successo, raggiungendo in breve tempo i 30 iscritti, limite che ci si è imposti per rendere più proficuo possibile lo scambio di opinioni ed informazioni.

Sulla base dei risultati di un sondaggio condotto in Ottobre e Novembre 2023 tra molti operatori del settore, il secondo incontro sarà dedicato all’analisi della frazione sterolica.

L’incontro è previsto per la prima quindicina di Giugno 2024 e si realizzerà se si raggiungerà un minimo di 10 partecipanti, con un limite non derogabile di 30.

I dettagli sulle tasse di iscrizione e la relativa scheda, nonché ogni altra informazione verrà pubblicato a breve  in un link dedicato.

La modalità on line, scelta per avere la massima trasparenza relativamente alla data di iscrizione e conseguentemente a rientrare o meno nel numero massimo di 30 iscritti richiede di essere in possesso di un account google, anche non aziendale.

All’atto della registrazione non si dovrà pagare la quota di partecipazione che verrà richiesta solo dopo l’accettazione dell’iscrizione, onde evitare versamenti effettuati in caso di non accettazione in quanto fosse stato raggiunto il limite del numero massimo ammesso di partecipanti.

5th International Symposium on Lipid Oxidation and Antioxidants

Siamo lieti di invitarvi al prossimo 5° Simposio internazionale sull’ossidazione lipidica e gli antiossidanti (5° ISLOA), che si terrà nell’affascinante città di Bologna, in Italia, dall’8 luglio al 10 luglio 2024.

L’ossidazione lipidica è un’area critica di ricerca con implicazioni di vasta portata in vari campi, tra cui la scienza alimentare, la nutrizione, la farmaceutica e la salute. Il ruolo degli antiossidanti nel mitigare l’ossidazione lipidica è altrettanto significativo.

Il nostro congresso si propone di riunire esperti, studiosi, ricercatori e professionisti di tutto il mondo per scambiare conoscenze, condividere le loro ultime scoperte e promuovere la collaborazione in questo importante settore.

L’incontro tratterà, tra gli altri, i seguenti argomenti:

1. Metodi innovativi per l’ossidazione dei lipidi e la valutazione degli antiossidanti (ad esempio, sonde fluorescenti, spettrometria di massa, lipidomica, NMR);

2. Elucidazione dell’ossidazione lipidica e dei meccanismi antiossidanti (ad esempio, chimica dei radicali liberi, sistemi multifasici);

3. Ossidazione lipidica ed effetti antiossidanti in sistemi reali (ad esempio, olio sfuso, emulsioni, oleogel, alimenti, oli riciclati);

4. Ossidazione delle proteine in sistemi modello contenenti lipidi e alimenti: interazioni ossidative ed effetti antiossidanti;

5. Effetti nutrizionali e fisiologici dei lipidi ossidati e degli antiossidanti.

Il Congresso si terrà nella splendida cornice di Bologna, offrendo un’atmosfera intellettuale stimolante e la possibilità di vivere appieno le ricche tradizioni artistiche e culinarie della città.

 

Bologna, rinomata come cuore gastronomico d’Italia, è una città ricca di storia e di prestigio accademico. Le sue strade strette, fiancheggiate da portici (noti come i Portici di Bologna, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO), testimoniano secoli di ricerca intellettuale e ricchezza culturale. Sede della più antica università del mondo, l’Alma Mater Studiorum Università di Bologna, questa città incarna un connubio perfetto tra eccellenza accademica, maestria culinaria e bellezza architettonica.

Saremo lieti di darvi il benvenuto a Bologna in occasione della quinta edizione del meeting ISLOA.

La Rivista Italiana delle Sostanze Grasse ha compiuto 100 anni

La Rivista Italiana delle Sostanze Grasse, edita dal INNOVHUB – Stazione Sperimentale per le Industrie degli Oli e dei Grassi ha compiuto 100 anni.

Per celebrare questo importante traguardo di quello che è un importante canale di comunicazione tra tutti coloro i quali siano a vario titolo portatori di interesse nel campo delle sostanze grasse, è stato organizzata una giornata di studio che si terrà a Milano il 15 Novembre 2023, tutte le informazioni anche per registrarsi sono reperibili ESCLUSIVAMENTE tramite il seguente link:

https://www.innovhub-ssi.it/news/sostanze-grasse-ricerca-innovazione-e-scenari-futuri.kl

L’Accademia dei Georgofili dedica una giornata di studi a vari aspetti del problema della contaminazione da oli minerali degli alimenti

FILIERA AGRO-ALIMENTARE E OLI MINERALI Mercoledì 28 giugno 2023 Accademia dei Georgofili, Logge Uffizi Corti, Firenze

L’impatto sulla catena alimentare della contaminazione da lubrificanti a base di oli minerali, carburanti e prodotti tecnici vari diventa ogni giorno più evidente. In letteratura sono disponibili numerosi studi sulla contaminazione di numerose filiere agro-alimentari.

La giornata di studio si propone di fornire elementi per una corretta valutazione di un problema che coinvolge tutti gli attori della filiera agro-alimentare, dal campo fino alla tavola. Vengono passati in rassegna la natura chimica dei contaminanti, le tecniche analitiche disponibili, la situazione normativa e le sue prossime evoluzioni, la possibilità di sostituire gli oli minerali per molte applicazioni con biolubrificanti. Alla conclusione una descrizione dello stato attuale della contaminazione in alcune filiere e prodotti finiti e i risultati di una ricerca condotta nell’ambito di un progetto italiano volto a valutare le performances di alcuni biolubrificanti nel settore agricolo.

Ore 14.30 – Apertura dei lavori

Massimo Vincenzini, Presidente Accademia dei Georgofili

Introducono e coordinano

Giuliano Mosca, Presidente Sezione Nord Est Accademia dei Georgofili

Paolo Bondioli, Accademia dei Georgofili, Società Italiana Studio Sostanze Grasse

Ore 14.45 – Relazioni

Liliana Folegatti – Innovhub-Stazioni Sperimentali Industria

Idrocarburi negli alimenti: classificazione e metodi di analisi

Igor Calderari – Associazione Italiana Industria Olearia

Aspetti normativi e regolatori

Lanfranco Conte – Accademia dei Georgofili, Società Italiana Studio Sostanze Grasse

Sabrina Moret, Luca Menegoz-Ursol, Laura Barp – Università degli Studi di Udine

Alimenti e contaminazione da oli minerali

Paolo Bondioli – Accademia dei Georgofili, Società Italiana Studio Sostanze Grasse

Possibilità di sostituire gli oli minerali nella filiera agro-alimentare. I biolubrificanti

Roberto Fanigliulo, Luisa Ugolini, Daniele Pochi, Roberto Matteo – Consiglio per la ricerca in agricoltura

e l’analisi dell’economia agraria

Esempi pratici di impiego di oli vegetali come fluidi tecnici in agricoltura. Il Progetto AGROENER

Ore 16.45 – Discussione

Ore 17.00 – Conclusioni

Giuliano Mosca e Paolo Bondioli

La partecipazione potrà avvenire solo dietro compilazione entro le ore 18.00 di lunedì 26 giugno 2023  del seguente form (disponibile anche su www.georgofili.it): https://forms.gle/H1MN9s79kuFxtt5Q7  Le iscrizioni per la partecipazione in presenza saranno accolte compatibilmente con la capienza della sala

Per la partecipazione on-line gli interessati riceveranno le credenziali di accesso alla piattaforma web

Incontri di Scienza delle Separazioni Firenze 2022

Il Gruppo Interdivisionale di Scienza delle Separazioni (GISS) della Società Chimica Italiana tradizionalmente organizza, con cadenza annuale, brevi convegni strutturati in due giorni denominati “Incontri di Scienza delle Separazioni”, attraverso i quali  promuovere lo scambio di informazione scientifica tra gli esperti del settore e, allo stesso tempo, discutere lo stato dell’arte delle tecniche analitiche separative (GC, HPLC, cromatografia ionica, elettroforesi etc.) applicate ai differenti settori della ricerca scientifica, della produzione e del controllo analitico (vedi http://www.scienzadelleseparazioni.it/). Il prossimo convegno di questa serie si terrà a Firenze il 17 e 18 novembre 2022 ed è organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Chimica dell’Università degli Studi di Firenze, con il patrocinio della Divisione di Chimica Analitica della Società Chimica Italiana e dell’Università degli Studi di Firenze. Il Convegno sarà dedicato all’esplorazione delle tecniche separative ad elevate prestazioni utilizzate nella Chimica Analitica applicata agli alimenti, all’ambiente e alla medicina e alla bio-analitica per studi di proteomica e metabolomica umana, animale e vegetale. Il convegno intende realizzare un forum di discussione, con particolare attenzione all’attività svolta dai giovani ricercatori, in cui saranno valutati lo stato dell’arte e le più recenti innovazioni delle tecniche separative, in risposta alle problematiche emergenti nei diversi settori della ricerca, della produzione e del controllo analitico in cui queste sono applicate.

it_ITItaliano